Crea sito

Lampada del 1700 nel tunnel di Ravne?

agosto 27, 2012

Ravne

Erano da due settimane che si vociferava che nel tunnel di Ravne fossero stati trovati alcuni oggetti interessanti, ma la Fondazione non aveva rilasciato nessun comunicato ufficiale.

Sono così trapelate alcune notizie nelle riunioni informali che si svolgono tra i vari membri. Gli oggetti trovati sono:

  • una grande roccia che sembra la parte terminale di una stalattite o stalagmite (con deposito di ferro interno)
  • Un frammento di vaso decorato che potrebbe essere Romano e del 400 dc
  • La parte terminale di una lampada a olio per minatori che sembra quelle usate nel 1700
lampada olio 1700

Lampada ad olio del 1700 simile a quella ritrovata nel Tunnel

Il primo punto potrebbe far datare il tunnel, dato che si può stimare il tasso di crescita di una stalattite (sempre se si sia formata dopo che il tunnel era stato già scavato)

Il secondo punto ci dice che anche i Romani visitavano il tunnel. Ovviamente serve una datazione più precisa, perchè l’attribuzione è stata fatta per confronto con oggetti simili ritrovati altrove.

Il terzo punto è il più interessante, se non altro perchè lascia aperto un interrogativo. Dato che la lampada è stata ritrovata in un tratto nuovo di tunnel, esso si trova dentro la parte che era sigillata, pertanto questo potrebbe far supporre che il tunnel sia stato sigillato dopo il 1700!

Potrebbe però esserci stato un altro passaggio che magari portava in quel punto nella zona ancora non esplorata e che a quel tempo era aperto verso l’esterno…

Per concludere due esploratori hanno riportato che durante l’escursione in un nuovo tratto di tunnel c’è stata un forte vibrazione e si sono sentiti suoni agghiaccianti.

Potrebbe trattarsi di una frana occorsa in punti del terreno sottostante e che testimoniano la perricolosità del tunnel.

 

,

8 Responses to “Lampada del 1700 nel tunnel di Ravne?”

  1. piramidi Says:

    Il terzo punto sembra essere risolto:
    la lampada è stata ritrovata nel ultimo tratto di tunnel esporato (quello in cui c’erano le tracce di ruote dei carretti) e si è capito che quel tunnel esce in un altra parte della collina, che pertanto era aperta.

  2. Riccardo Brett Says:

    Ciao, scusa ho trovato il tuo sito e visto che ero là quando la lampada è stata trovata ti faccio una precisazione (penso apprezzerai)
    La lampada in questione è stata rinvenuta in un tratto vuoto vicino al “tunnel d’acqua” di destra, non in quello nuovo di sinistra… servirebbe una mappa per spiegarmi… vabbè… Sono abbastanza d’accordo però sul fatto che il tunnel nuovo si apra dall’altra parte. Non abbiamo una conferma al 100% ma parebbe proprio così. Grazie per il tuo lavoro intanto.
    Riccardo

  3. piramidi Says:

    Ciao Riccardo, grazie della precisazione.

    Purtroppo al tempo della notizia non ho trovato mappe aggiornate del tunnel.

    Per fortuna adesso il sito della fondazione ha riportato un mappa con anche riportati gli anni degli scavi 🙂

  4. Riccardo Brett Says:

    Prego… 🙂 una mappa con gli anni? hai il link per favore? questa mi mancava, idea molto utile! rileggendo il tuo post mi sono ritrovato sulla parte dei suoni agghiaccianti…un ricordo molto personale che ho condiviso con poche persone li sotto… quindi hai delle notizie di prima mano direi, ma (scusa la cretinaggine) suppongo a questo punto che ci conosciamo… mi manderesti una mail privata? (scusami!) 🙂

  5. piramidi Says:

    ciao,

    questo il link:

    http://www.piramidasunca.ba/eng/pyramid/bosnian-valley-of-the-pyramids/underground-labyrinth-ravne-2.html

    e questa la foto con la datazione degli scavi:
    http://www.piramidasunca.ba/images/stories/vijesti/2012/untitled-2.jpg

    No, non ci conosciamo, non sono mai stato in Bosnia 🙁

    Seguo a 360° quello che riescie a giungere fin qui in Italia, quindi cercando cercando alcune informazioni si recuperano (magari alcune informazioni sfociano da un solo unico post su un blog personale di un partecipante agli scavi e se non si monitora costantemente il web già dopo una settimana si perde l’informazione perchè anche ricercandola nuovamente potrebbe non pià comparire tra i risultati della ricerca).

  6. Riccardo Brett Says:

    E allora devi prendere la macchina, l’autobus o il treno e fare un salto questa estate! 😀 ahah!

    Che storia, grazie del link questa me l’ero proprio persa… certo che se non ci mettono un errore non son contenti eh? Sul tracciato superiore del 2006 c’è un tratto che va per dentro segnato per qualche astruso motivo come 2008, mentre è la stanza scoperta nel 2011… ma va beh dettagli…forse… comunque grazie, molto utile come mappa di ricostruzione della storia dei lavori! 🙂
    Continua così! ciao!

  7. piramidi Says:

    ciao, grazie anche di questa correzione 😉